Dicembre 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

La situazione appena descritta è a rischio per il soccorritore ma ancora più rischiosa è l’eventualità di una fuga di gas infiammabile perché alla tossicità si aggiunge il rischio di esplosioni. Anche in questo caso la precedenza deve essere data alla sicurezza.

 

Segni e sintomi

  • nausea e vomito, cefalea
  • perdita progressiva di coscienza, dalla sonnolenza fino al coma
  • difficoltà respiratoria

 

Primo soccorso

  • autoproteggersi: non indugiare in ambienti saturi di gas, allontanarsi alla comparsa dei primi sintomi, trattenere il respiro in ambiente inquinato
  • prevenire i rischi di esplosioni (non suonare il campanello, non attivare o disattivare contatti elettrici, non accendere fiammiferi, candele o altre fiamme libere, non fumare, ecc.)
  • interrompere, se possibile, l’erogazione del gas
  • allertare i Vigili del Fuoco
  • allontanare la persona dalla sostanza tossica e/o aerare il locale
  • applicare il BLS
  • monitorare le funzioni vitali
  • somministrare ossigeno ad alti flussi
  • coprire la persona

 

 

   Se desideri porre una domanda clicca sul tasto