Ottobre 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

MECCANISMO D'AZIONE L'ecstasy agisce dopo 20-40 minuti dall'assunzione ;

il massimo effetto si raggiunge dopo circa 1 ora e permane per 4/8 ore. Gli effetti comunementericercati e riportati sono uno stato di benessere, euforia e piacere, sintonia con l'altro, facilità di comunicazione; le percezioni vengono intensificate, la musica si sente meglio e i colori appaiono più intensi. L'ecstasy è dotata anche di effetti allucinogeni con distorsione delle percezioni sensoriali.

Se associata all'alcool risulta molto pericolosa anche per i gravi disturbi di vigilanza che sembrano essere i responsabili di un gran numero di incidenti stradali, le cosiddette "stragi del sabato sera". Tracce del consumo di ecstasy permangono nelle urine per 2-4 giorni. Gli EFFETTI FARMACOLOGICI prodotti nelle ore successive l'assunzione includono modificazioni comportamentali di tipo neurovegetativo (agitazione psicomotoria, tachicardia, aumento della vigilanza etc.) e neuropsichiatrico (euforia, dispercezioni, aumento della fiducia in se stessi, etc.). Sono presenti secchezza della bocca e dilatazione delle pupille, contrazione prolungata dei muscoli mandibolari e sfregamento delle arcate dentarie. Fra gli EFFETTI TOSSICI ACUTI particolare rilevanza hanno l'ipertermia che può portare al decesso, il coma, l'insufficienza renale acuta, danni epatici, episodi psicotici…..

Articolo integrale al link: www.dronet.org